Blog

Form di ricerca

Detrazioni ed eco bonus 2018: conferme e novità in arrivo

Mercoledì, 13 Dicembre 2017

La Nuova Legge di Stabilità, oggi ancora in fase di conferma, continuerà a dare una mano a chi pensa di realizzare interventi di riqualificazione energetica. Tuttavia sono in arrivo alcune novità che riguardano anche gli impianti di climatizzazione.

La proroga

Già approvata dalla Camera e ora in Parlamento, la  Legge di Stabilità 2018 ha confermato le detrazioni concesse per gli interventi di riqualificazione e ristrutturazione degli edifici già in vigore nel 2017. Aiutare le persone a diventare più consapevoli della necessità di risparmiare energia e sprechi, non solo per un benessere proprio, ma nei confronti dell’ambiente, resta una priorità. Riqualificare l’esistente ha più valore del distruggere e ricostruire daccapo. Ecco perché gli incentivi forniscono un aiuto a sostenere i costi dei lavori edili. I meccanismi relativi le detrazioni fiscali sono continuamente in fase di ottimizzazione.

Le novità

La percentuale prevista per l’Ecobonus è interessata da una novità: per quanto riguarda schermi solari, nuovi infissi e impianti di climatizzazione la detrazione concessa scenderà dal 65% al 50%, con un limite di spesa pari a 100.000€.

Anche se la convenienza sarà leggermente minore, i risparmi continueranno nel 2018 e su lungo termine.

Per pannelli solari, cappotti termici e interventi sull’involucro edilizio, la detrazione resta invece invariata e stabile al 65% con un limite di spesa costante a 60.000€. Per caldaie e impianti di climatizzazione tale limite di spesa di conferma di 30.000€.

Si aggiunge invece un emendamento che riguarda la messa in sicurezza degli edifici pubblici che prevede 30 milioni di euro all’anno dal 2018 al 2030. Inoltre, si approvano anche i finanziamenti per gli investimenti concessi e realizzati dai Comuni in caso di dichiarazione di stato di emergenza.

Ristrutturazioni e sisma bonus 2018

Inalterate le detrazioni del 50% concesse per le spese relative a ristrutturazioni, come il sisma bonus (fino all’85% delle spese) valido fino al 2021.

Le ultime novità riguardano i lavori di giardinaggio per le singole abitazioni e i condomini. Il bonus verde aggiunge la detrazione del 36% per gli interventi dedicati alla manutenzione e ristrutturazione del verde pubblico (con un massimo di spesa di 5.000€). 

Condividi sui Social Media

Twitter icon
Facebook icon
Google icon
StumbleUpon icon
Del.icio.us icon
LinkedIn icon
Pinterest icon
e-mail icon